Post più popolari

martedì 28 giugno 2016

108. EmilyDuo COMPILATION

LISTA COMPILATION EDP

INTRO
   Anche quest'anno proponiamo una compilation Edp, nello specifico il Volume 3 della serie regionale. Ci siamo concentrati sull'Emilia Romagna, regione ben rappresentata con 21 power duo chitarra-batteria, 15 dei quali raccolti nella compilation. Come sempre un'istantanea della realtà musicale di un'area.
   Come nei casi in cui si raccolgono band dai generi musicali più disparati, la distribuzione dei brani non è mai cosa facile; la nostra filosofia è quella di proporli per ordine di fruibilità, di comprensione, prediligendo tra i primi i pezzi di più facile ascolto lasciando spazio invece ai generi più di nicchia nella seconda metà della compilation. E' per questa ragione che band come gli Ovo, per esempio, conosciuti in tutto il mondo nonché i più longevi ed attivi tra i duo italiani, si ritrovino in fase di retroguardia... questo per dire che non c'è nulla di penalizzante in una distribuzione del genere, in quanto spesso, i vari ascoltatori, si suddividono i brani: alcuni ascoltando solo la prima parte della compilation, altri partendo solo dalla metà in poi... a me piace pensare che in un contenitore del genere ci sia spazio per tutti...
   Anche in questa compilation la quota rosa è molto bassa ma almeno non assente, come nel caso della LombarDuo Compilation! I primi due pezzi sono proprio cantati da donne: c'è la batterista dei Not the Pilot, che solitamente si alterna al microfono col compagno chitarrista -come la collega dei The Jackson Pollock- e Maria Devigili, cantautrice solista che in questi ultimi anni si esibisce in duo. Infine l'incredibile Stefania Pedretti, frontwoman del duo OvO. Quattro donne musiciste che danno il loro contributo alla line-up!
   In questo viaggio ho avuto due abili collaboratori che voglio pubblicamente ringraziare: Martina Tosi (dell'Undergroundzine) che mi ha notevolmente aiutata nel coordinare la raccolta del materiale, e Yea Mali, chitarrista degli Anice, che ha prestato le sue abilità grafiche per la realizzazione dell'elegante cover.
   A seguire il download, la copertina della compilation con la tracklist, ed infine una breve descrizione delle band, sia quelle presenti nella compilation che quelle che, per vari motivi, non hanno aderito. In questi casi aggiungo anche i duo del passato, tanto per ottenere una panoramica ampia del fenomeno duo all'interno di una regione, e col tempo pure i duo di più recente formazione o scoperta. Chi accede a un articolo sulle band regionali, è sicuro di avere una panoramica aggiornata del fenomeno chitarra-batteria di una determinata area nazionale. Buon ascolto a tutti, quindi! 


per scaricare i brani della compilation, i testi,
i contatti delle band, i loghi, la cover.

Retro della cover con la tracklist



Cogliamo con questa compilation l'occasione di presentare tutti i duo chitarra-batteria dell'Emilia Romagna a nostra conoscenza, compresi quelli del passato non più attivi.

I DUO PRESENTI (in ordine secondo i brani della compilation)

THE JACKSON POLLOCK Bologna 2015 (GaragePunk Lo-fi)

DAVIDE Chitarra, Basso
FEDERICA Batteria e voce

Essere un duo per loro è semplicemente unire due persone, mettere in piedi una band non perché fa figo, ma perché sentivano di non poter fare altrimenti.
Non aspettatevi nulla di raffinato, il loro motto è "RAW'n'LOUD"!
Invece di perseguire una finta qualità nelle registrazioni preferiscono mantenere il suono fedele alla realtà dei loro live usando ogni sorta di "rottame" in cui si imbattono (come l'amato multitraccia a cassette Tascam 488); dopotutto ogni canzone nasce seguendo un flusso interiore, senza schemi, fuoriuscendo da strumenti senza nome, amplificati da residuati bellici valvolari, distorti da pedali autocostruiti e modificati; anche le registrazioni audio, i video e le grafiche sono totalmente realizzate dalla band (non necessariamente perfette o professionali, ma sicuramente personali al 100%!)!!!
Di sé stessi dicono: "Non siamo pienamente consapevoli di quello che suoniamo o cantiamo, ma lo facciamo lo stesso... perché ci divertiamo un casino!!!"

"VOODOO ADOLESCENT" Ep 2015 Autoprodotto
(registrato in home recording su multitraccia a cassette Tascam 488 MKII)



MARIA DEVIGILI Bologna 2011 (Rock Cantautorale)

MARIA DEVIGILI Chitarra e Voce
STEFANO ORZES Batteria

Cantautrice, suona fin dalla più tenera età. Nel 2011 la vittoria del primo Premio Pavanello la porta a pubblicare il suo primo ep La Semplicità a cui segue nel 2012 il suo primo album Motori e Introspezioni, registrato in duo. Il suo secondo album, La Trasformazione, esce a marzo 2015 ed è nato e pensato in duo. Musicalmente il disco vede quindi una sua struttura portante nella figura di Stefano Orzes alla batteria e alle percussioni (Eveline, The Crazy Crazy World Of Mister Rubik, Above the Tree & Drum Ensemble du Beat) ma si arricchisce di diverse partecipazioni tra cui quella di Claudio Lolli, Francesca Bono (Ofelia Dorme) e Lorenzo "Loz" Ori (fonico Perturbazione, Toys Orchestra). Durante la sua intensa attività live ha aperto i concerti dei Tre Allegri Ragazzi Morti, Cristina Donà, Paola Turci, Marina Rei, Massimo Zamboni, Cristiano Godano, Umberto Maria Giardini e molti altri.

"MOTORI E INTROSPEZIONI" Lp 2012 Autoprodotto
"LA TRASFORMAZIONE" Lp 2015 Riff Records



MARGARET LEE Ferrara 2008 (Cantautorato Punk)

GIACOMO MARIGHELLI Chitarra, voce e effettistica
LUCA CIRIEGI Batteria

Musicista, poeta, tarologo, Giacomo Marighelli dal 2008 ha pubblicato con lo pseudonimo di Margaret Lee tre album musicali nei quali hanno partecipato e collaborato artisti di ogni tipologia: l'artista Alejandro Jodorowsky (concedendo una sua registrazione vocale), i musicisti Giorgio Canali e Luca Martelli, lo scrittore Roberto Pazzi, l'attore-performer Andrea Amaducci (conosciuto anche come L'Alieno), e il poli-strumentista Lucien Moreau (Eugenio Squarcia).
Riscontrando da subito critiche positive, ha cavalcato palcoscenici in tutta Italia aprendo concerti a musicisti come Hugo Race, Fausto Rossi (Faust'O ), lo stesso Giorgio Canali, Stephen Lawrie dei The Telescopes, Amaury Cambuzat ed altri ancora. Live definiti potenti e rumorosi (se in elettrico), mettendo sempre però in primo piano la parola.
Amante del teatro ha messo in scena spettacoli definiti “effimeri panici” nella totale improvvisazione. Questi eventi venivano firmati col nome “Mit Surprise Konzert.”. Ciò ha permesso di rendere i concerti di Giacomo particolari dove, in base al luogo e al pubblico, da concerto acustico e intimo ci si ritrova a delle letture poetiche nel totale silenzio, a esperimenti sonori lasciando spazio all'improvvisazione.
E' un originale artista solista con un percorso particolare che lo porta a duo: per registrare il suo primo album assolda un batterista, il secondo lo crea pensando già alla batteria formando così una 2-piece con Luca Martelli, continua con la stessa line-up per il suo terzo album, questa volta però con alle pelli Luca Ciriegi.

"E GLI UOMINI VOLLERO PIUTTOSTO LE TENEBRE CHE LA LUCE" Lp 2009 La cantina appena sotto la vita Records
"LA BALLATA DI BELZEBU'" Lp 2012 New Model Label
"GIACOMO MARIGHELLI" Lp 2013 New Model Label



THE CHICKEN QUEENS Modena 2012 (GarageBlues/RockAnd Roll)

MATTEO CAPIROSSI Chitarra e voce – mandolino, armonica
LUCA SERNESI Batteria e cori

I Chicken Queens nascono per iniziativa di Matteo Capirossi, voce e chitarra del gruppo, il quale dopo aver cambiato diversi batteristi trova l'intesa perfetta con Luca Sernesi.
Il duo potrebbe definirsi garage blues con tendenze indie e alternative rock, ma le definizioni sono sempre abbastanza riduttive. La loro musica si rifà al grande blues, in particolare al “padre del blues di Chicago”, Muddy Waters; ma guarda anche al rock dei Led Zeppelin, di Jimi Hendrix e ai più contemporanei White Stripes e Strokes.
Il loro è un suono essenziale, primitivo. Un blues che si avvicina al grunge con la volontà di diventare punk . Ne nasce una musica fresca, grezza. Una sonorità ruvida che guarda più all'emozione che a virtuosismi tecnici. Una musica in grado di interpretare in chiave moderna e contemporanea le radici del blues, una musica vibrante e viva, vista come condivisione, non imprigionata dai limiti posti dalla precisione tecnica, spesso dannosa per questo genere.
Qui il nostro articolo di presentazione su di loro.

"UP FROM THE GRAVE" Ep 2014 Autoprodotto
"BUZZ" Lp 2016 La Clinica Dischi



NOT THE PILOT Ferrara 2010 (Psichedelia Lo-fi)

MASSIMO "MAX" BURIANI Chitarra e voce
EUGENIA SERRAVALLI Batteria, chitarra e voce

Due amici che si divertono a suonare insieme, innamorati di Walt Whitman, Kevin Ayers e Robyn Hitchcock.

Esistono soltanto dei 3-track demo, autoprodotti su CD




PHOENIX CAN DIE Bologna 2014 (ElectroRock)

RICHARD BLACKSTAR Chitarra, voce, synths
MIRCO ISDEAD Batteria

I Phoenix Can Die sono un duo electro-rock nato dalle ceneri della band bolognese Rock Destroy Legends. Mirco Campioni e Riccardo Franceschini (meglio conosciuti sul web come Mirco IsDead e Richard Blackstar grazie al loro lavoro da tattoo artists), dopo aver suonato per anni in una band dall’impronta alternative rock, si sono voluti liberare dai limiti del genere affacciandosi in un nuovo contesto, quello dei club.
Quella dei Phoenix Can Die è una musica che vuole coinvolgere al di là del significato canzone, l’elettronica fa da regina nichilista e col potere del suo ritmo elimina il distacco che viene a crearsi tra band e pubblico. “Amen è uno stato d’animo, il senso di oppressione che proviamo quando abbiamo poco spazio e sentiamo di non riuscire a starci dentro.”
Nove pezzi in cui la patina dell’universo digitale viene sporcata dal sudore delle performance live, dove batteria e chitarra si uniscono a synth e drum machine per trascinare l’ascoltatore direttamente dentro alla musica.
Il singolo “Fat Bones” è stato utilizzato in un episodio della seconda stagione di Freaks!, serie italiana di fantascienza/paranormale nata sul web e trasmessa nel 2012 anche su Deejay TV.
A fine 2014 entrano a far parte del progetto elettronico Blacksoviet Music Department, esibendosi più volte live al Cassero LGBT di Bologna.

"PHOENIX CAN DIE" Ep 2013
"AMEN" Lp 2016 Black Fading Records 9 tracce



DOCTORS IN MEXICO Ferrara 2012 (Stoner) Strumentale, Sperimentale

MATTIA CENACCHI Chitarra
CARLO CALANCHI Batteria

Duo strumentale ferrarese che suona un genere a cavallo fra stoner, blues e noise, senza un criterio preciso e con il solo intento di tradurre in musica flussi di coscienza improvvisi.
Nulla da offrire a nessuno a parte la nostra confusione musicale” è il loro motto.

"BILE" Lp 2015 Autoprodotto



ANICE Reggio Emilia 2011 (PostPunk/PostRock) Strumentale

YEA MALI Chitarra
TOMMASO DI TULLIO Batteria

Duo chitarra e batteria, progetto di musica strumentale alla ricerca di una sonorità scarna, sottile e incompleta. Atmosfere dilatate e rarefatte, ipnotiche, ruvide e distorte. Una ricerca stilistica priva di virtuosismi che si spoglia di ciò che non serve per lasciare solo l’essenziale. Influenze post punk e post rock.

"THE EMBRACE IS A PERFECT CIRCLE" Lp 2014 Autorpodotto
"WASTE" Ep 2016 Autoprodotto



CANI DEI PORTICI Bologna 2010 (Hardcore/Postcore) per lo più strumentale

CLAUDIO ADAMO Chitarra e Voce
DEMETRIO SPOSATO Batteria

Esordiscono nel 2013 con Cave Canem, album che viene ristampato l'anno successivo.
Abbaiano per tutta Italia con Bologna Violenta, Bachi da Pietra, Giorgio Canali, Marnero, Ornaments, Storm{O}, Samothrace.
Latrano al MEI e in svariati festival della penisola.
Nel 2016 esce Due, un lavoro che riconferma la capacità del duo di alternare fasi rilassanti a stacchi energici e violenti. Due abbaia un suono primitivo, diretto, che cattura fin dal primo ascolto.
Melvins, Shellac, Jesus Lizard e Primus sono i richiami che vengono miscelati/rielaborati creando qualcosa che è difficile classificare in un genere preciso.
Qui il nostro articolo di presentazione su di loro.

"CAVE CANEM" Ep 2013, Toten Schwan Records/L'Odio Dischi/È un brutto posto dove vivere
"DUE" Ep 2016, Dischi Bervisti/Toten Schwan Records/Vollmer Industries/Santa Valvola Records/È un brutto posto in cui vivere/L'Odio Dischi/Oh! Dear Records.



MARMO Forlì 2014 (PostMetal/Noise) Strumentale

FRIZZINO Chitarra
PIRAS Batteria

I MARMO nascono nel 2014 a Forlì dall'incontro di Frizzino (ex chitarrista dei Picea Conica) con il batterista Piras (precedentemente nei Dot).
Passione e devozione per la musica hanno fatto in modo di creare una piccola band, dentro alla quale si cerca di dare libero sfogo alle proprie idee e proposte musicali. Le coordinate sono totalmente strumentali, e si delineano dentro ad un post metal, ruvido, ammaliante e personale. Tutto accade sotto lo sguardo vigile di Paolo il Faro, collaboratore e costola del progetto.

"MARMO" demo 2015 Autoprodotto
"INSIDE" Ep 2016 Autoprodotto



LEGNI VECCHI Carpi (MO) 2015 (PowerPunk/PunkCore)

TONINO LA DISTRUZIONE Chitarra e cose
DIEGO MASCIONE Batteria

I Legni Vecchi sono un power duo che suona power punk de core. Nati nel 2015 a Carpi, sono e saranno
sempre Tonino la Distruzione e Diego Mascione. I Legni Vecchi fanno della sintesi una virtù e per questo
non parlano delle imprese e scrivono pezzi corti.

PRIMO ALBUM IN LAVORAZIONE

www.facebook.com/Legni-Vacchi-1559624904279829
www.youtube.com/channel/UCutpmzY3C7wSm6CsvO-NGRA




NADSAT Crevalcore, San Giovanni in Persiceto 2015 (Mathrock/Noise/Sperimentale) Strumentale

MICHELE MALAGUTI Chitarra/samples in studio/voce occasionale
ALBERTO BALBONI Batteria

I Nadsat sono un duo della provincia bolognese, formatosi all’inizio dell’estate del 2015. L’idea del progetto nasce dal chitarrista Michele Malaguti, desideroso di formare un duo dalle sonorità noiserock, per poter sperimentare spaziando dal noise al math, con tempi dispari e dissonanze. Alla base del progetto è la voglia di poter sperimentare, pur rimanendo negli spazi di una certa “forma canzone”, il tutto interpretando liberamente i concetti tipici di questo incasellamento. Si tratta di musica largamente strumentale -con qualche piccola incursione vocale- e suoni distorti, pesanti, a tratti dissonanti. Elementi math rock emergono dall’uso di tempi dispari, pause e cambi repentini, così come il noiserock traspare dal suono saturo della chitarra e dalla creazione di droni e tappeti sonori che accompagnano lo sviluppo di alcuni brani. Tra le influenze fondamentali del progetto Nadsat sono da ricordare sicuramente gli Zu, Il Teatro degli Orrori, Zeus, The Mars Volta, Ben Frost, Tool, Tim Hecker, Oxbow e altri ancora.

“Terminus Ep” (pubblicato il 21 Marzo 2016) è l’opera di esordio dei Nadsat e rappresenta il lavoro e la sensibilità del primo anno di vita del duo. L’ep è un concept, ispirato alla fantascienza (sia cinematografica che letteraria) e alla esplorazione spaziale passata e recente. Dai titoli dei brani del disco si nota l’influenza delle opere letterarie di Isaac Asimov (soprattutto “Il Ciclo delle Fondazioni”) e Andy Weir (“The Martian”), così come fondamentale sono la cinematografia e l’immaginario di Stanley Kubrick e di Ridley Scott.
Qui il nostro articolo di presentazione su di loro.

"TERMINUS EP" 2016 Kaspar House



OVO Ravenna 2000 (Metal estremo/Noise/Sludge)

STEFANIA PEDRETTI Chitarra e voce
BRUNO DORELLA Batteria

Gli Ovo, duo fondato a Milano nel 2000, sono tra i primi duo chitarra-batteria italiani ad essersi formati, attualmente i più longevi ed assolutamente i più attivi. Hanno alle spalle ben 7 album e oltre 700 concerti, essendo nati essenzialmente come live band.
Conosciuti in tutto il globo (dall'America del Nord a quella del Sud, dalla Turchia ad Israele; recente il loro tour asiatico) sono i paladini del noise italiano e del metal estremo e minimalista. Assolutamente travolgenti e sconvolgenti...
Musicisti professionisti, portano avanti progetti paralleli: Bachi da Pietra e
Ronin per Bruno, il progetto solista di Signorina ?Alos per Stefania, da sempre interessata agli spettacoli multimediali. Dorella, inoltre, è stato il fondatore dell'etichetta indipendente di culto Bar la Muerte (Bugo, Bologna Violenta, Motorama ecc.) gestita per 13 anni.
Dopo una permanenza di 6 anni a Berlino attualmente vivono a Ravenna dove hanno fondato il progetto Delikatessen, collettivo di artisti nato per organizzare mostre e concerti, ovviamente particolari ed alternativi, nella propria regione e per selezionare band della zona con le quali creare eventi d'avanguardia.
Qui il nostro articolo di presentazione su di loro, dal quale accedere ai post più recenti.

ASSASSINE Lp 2001 Bar La muerte
VAE VICTIS Lp 2002 Bar la Muerte
CICATRICI Lp 2004 Bar La Muerte/Ebria Records/Audioglobe
MIASTENIA Lp 2006 Load up Records/Goodfellas
CROCEVIA Lp 2008 Load up Records
COR CORDIUM Lp 2011 Supernatural Cat
ABISSO Lp 2013 Supernatural Cat (Vedi nostra recensione)
Nuovo album di prossima pubblicazione: CREATURA Lp 2016 Dio Drone (Vedi nostro articolo)



SAN LEO Rimini 2013 (PostRock) Strumentale

MARCO "Tabe" TABELLINI Chitarra
MARCO "Inserirefloppino" MIGANI Batteria

Nati da una costola dell’alchimista esoterico Conte di Cagliostro, sono un gruppo musicale nato nella prima metà del XXI Secolo, nella Romagna Sud-Occidentale.
Con riferimenti al sacro e al profano, il duo presenta una visione che si colloca al di fuori della contemporaneità.
Live evocativi, caratterizzati da crescendo post-rock mai banali che si frantumano su geometrie kraut e spigolosità math, proiettano veri e propri film immaginari nell’ascoltatore. Ampi paesaggi sonori, nati da una ristrutturazione del classico binomio chitarra-batteria, in viaggio verso distorsioni monolitiche e rifrangenze sibilline, attraverso elasticità quasi free-jazz, in tensione costante fra la contemplazione di piccole gemme melodiche e l’abbandono a granitici mantra.

“XXIV” Lp 2016 CORPOC /Tafuzzy Records



FULKANELLI Imola (BO) 2011 (Impro) Strumentale

CHRISTIAN NALDI Chitarra
PAOLO MONGARDI Batteria

Fulkanelli è un mistero del sottosuolo imolese architettato dal Picconatore Paolo 'VulKan' Mongardi (ZEUS!, Fuzz Orchestra, Ronin, Jennifer Gentle, Transgender) e dal Gran Maestro delle 6 corde -nonché della verde 7 punte- Cristian 'Helio' Nardi (Ronin, Nise En Abyme, Bizantium Experimental Orchestra).
La Soluzione ricercata trasmuta legno ed elettricità in oro, risanando così la corruzione della Materia Musicale. Le tecniche del procedimento affondano nell'improvvisazione atavica, palesandosi in una brodaglia esito di aritmie, circoli inviolabili, armonie sulfuree, anelli eterei, polimetrie celesti, polveri catalizzanti, frutto d'un interplay morboso, sopra e sotto il Naturale.

"AGGARBATOO Vol.1" Split Tape w. Belokurov Vs. Marziano 2012, Lemming Records/Hysm?
"FULKANELLI" Lp, Cd serie limitata 2012, Lemming Records /Offset/ Blinde Proteus
"HARMONIKES MUNDI" Lp 2015, Vinile, Lemming Records /NO=FI Recordings




I DUO ASSENTI

About Abortions Ferrara 2012, Depressive Suicidal Black Metal

SOLITUDO CYFER Chitarra, basso e voce
THIRTEEN FOREVER Batteria, piano e voce

Amici fin dall'infanzia, Solitudo e Thirteen hanno origini straniere, sloveno uno e australiano l'altro. Affetti da malattie debilitanti trovano sfogo e soddisfazione nella realizzazione di musiche nel genere DSBM. Sono in due ma registrano personalmente tutti gli strumenti. Non hanno aderito alla compilation perchè la loro ultima strategia professionale è di non rilasciare brani in freedownload.
Qui il nostro articolo di presentazione su di loro.

Tutta la DISCOGRAFIA sul loro profilo Bandcamp 

Frown Ferrara 2015, Lo-fi

ELDER SISTER Chitarra e voce
YOUNGER SISTER Batteria


Duo di giovani sorelle che decidono di suonare assieme, in maniera semplice ma tosta, con lo spirito delle Riot Grrrls del passato. Essendo di recente formazione non hanno registrazioni per la compilation.

Hyperwulff Bologna 2013, PostMetal/Sludge/Doom

THE SARGE Chitarra e voce
THE WüLFF Batteria e droni


Tutta la DISCOGRAFIA sul loro profilo Bandcamp

Il cloro Ravenna 2015, NoWave/SpotMusic/Noise

FABRIZIO BALDONI Chitarra e sample
ENZO MARIA GINEXI Batteria e sax

Musica sperimentale, rumorosa, inaspettata per questo duo ravennate. Dalla critica: “I Cloro mantiene in vita tutte quelle rotte trasversali e asimmetriche che dalla New York più arty di fine Settanta si sono propagate come frattali nei vari sottoboschi musicali mondiali” (SentireAscoltare)
All'epoca della compilation non eravamo a conoscenza di questa band.

"VHS PUNK & PASTE" 2016, Lepers Productions

Mood Finale Emilia (MO) 2010, MathRock Strumentale

FRANCESCO MOLINARI Chitarra
DANIELE MAINI Batteria

Duo strumentale di math rock formato da due giovanissimi musicisti. Efficaci, solidi, con attitudine punk, combinano nella loro musica potenza ed emozione. Un giovane duo che ha già fatto parlare di sé.
Non interessati a partecipare alla compilation.

"NEW BIRDS NO BEARDS" Split-Cd 2013
MOOD"


Muito Brigante San Felice sul Panaro (MO) 2016, GaragePunk, Lo-fi 
www.facebook.com/muitobrigante

ANTONIO LUZIO Chitarra, voci (e batteria)
FRANCESCO VENTURINI Batteria, voci (e chitarra)

Uno dei pochi power duo punk nazionali. Antonio e Francesco suonano indifferentemente chitarra e batteria e a metà concerto si alternano agli strumenti. Entrambi cantano e urlano, in italiano. Come dicono di sè stessi, con molta autoironia: "Non sappiamo né cantare né suonare. I Muito Brigante fanno cagare. E per fortuna..."  

"DEMO" 2016, Autoprodotto
www.muitobrigante.bandcamp.com/releases

Niet Portomaggiore (FE) 2014, Altrock/Noise

IVO Chitarra e voce
CAMPI Batteria

"HOME" Ep 2016 autoprodotto

Onan Misano Monte (RN) 2010, PostPunk

BLIGHITZ Chitarra e voce
RICHI Batteria

Gli Onan sono due ragazzi conosciutisi all'università che amano nel duo condividere tutto: dalla musica alla stesura dei testi. Post punk cantato in italiano.


"IN GENERE INGENERA" 2012 Autoprodotto
"ONAN"

Tabarez & LaR Rimini 2008-2014, HeavyDreamRock/PostPunk/Noise

RACHELE CINARELLI (La Reic) Chitarra e voce
EL TABAREZ Batteria

Tabarez & La R nasce dopo l'uscita della bassista dal trio al femminile My Sisterical.
La musica del duo è fondamentalmente un noise rock caratterizzato da riff chitarristici incalzanti e potenti, distorsioni e da un drumming vigoroso e a tratti martellanti, ma sono presenti anche influenze postpunk e grunge. In stand by da inizi 2014.

"UNADORNED" Ep Autoprodotto

The Poor Boys Reggio nell'Emilia 2015, Hill Blues/Delta Blues /RockBlues

STE BARIGAZZI Chitarra, armonica, voce
HENRY ZANNI Batteria

Band nata nel 2010 come trio, con un armonicista. Nel 2015 il chitarrista decide di suonare lui stesso l'armonica, suo strumento precedente alla 6 corde, ed ecco che il combo si riduce al numero di due. Fu registrato un primo ep con il trio, disco che per un po' di tempo ha visto il gruppo impegnato in giro per l'Italia. E' recente invece il nuovo Ep "ROOTS", registrato a due, che vede Ste ed Enry picchiarsi, sporcando di sangue le tracce a cui hanno lavorato duramente.
Vincitori del premio Kayman Record "Miglior Esordiente 2013"
Vincitori del premio Italian Blues River "G.M. Awards Junior 2013"
Al momento della stesura della compilation eravamo ancora all'oscuro dell'esistenza di questo duo.

"THE POOR BOYS" Ep 2013 Autoprodotto
"ROOTS" Lp 2016, Autoprodotto



I DUO DEL PASSATO

Almandino Quite De Luxe Bologna 2005-? HardcoreBlues

SHE Chitarra e voce
HE Batteria

Due body builders professionisti, compagni nella vita, che amavano incendiare i palchi dell'epoca col loro blues in salsa core. Un nuovo modo di fare musica garage in Italia, veloce e violenta, con un sound primitivo e minimale. Parte di quella schiera di musicisti che ama suonare mascherati.
Innumerevoli i concerti in tutta Europa, dove spesso venivano chiamati nei maggiori festival del genere ad incendiare i palchi. I loro album contavano etichette come Wallace Records e Bar La Muerte e "Violent Potato" è stato registrato a Detroit nientemeno che da Jim Diamond (White Stripes, Dirtbomb).



Bepolaroids Carpi-Mirandola (MO) Anni? AltRock, Grunge

NAFTENICO Chitarra e voce
PALMITICO Batteria e urli

Esperienza a due che non ha portato a registrazioni, ed è attualmente in stand by.


Catacumbas Molinella (BO) 2007-2012 Garage Punk, Psychobilly, Lo-fi

FEDERICO DE CATALDO Chitarra e voce
MICHELE QUADRI Batteria, tastiera, effetti e seconda voce

Nati nel 2007 come trio, presto rimangono in due: Federico e Michele, due amici fin dalle medie che amano il rock & roll e che suonano mascherati la loro garage music. Si considerano una one-man band a due teste, e tali rimangono fino al 2012, anno in cui subentra un nuovo batterista mentre Michele passa al basso. Attualmente definitivamente in trio, a volte anche in quartetto con una seconda chitarra all'attivo.

“ANAL WONDERLAND” 2010 MotorwolfRecords/CatacumbasRecords


D.u.n.e. Bologna 2006-? PostCore Psichedelico

MICHELE Chitarra
GIOVANNI Batteria

Dune nasce nel 2006 come duo chitarra-batteria ma col tempo salgono a bordo anche un bassista e una cantante... i suoi membri sono ora sparpagliati tra Barcellona, Toronto e Bologna.

Tutta la discografia su Last.fm


Judos Jolanda di Savoia (FE) Anni?

Duo di cui ho avuto traccia ma che non sono mai riuscita a focalizzare. Presenti col brano "Pony" in qualche compilation... 




Melampus Bologna 2011-14 Ethereal Wave

FRANCESCA PIZZO Chitarra e voce
ANGELO CASARUBBIA Batteria

I Melampus nascono tra Ravenna e Bologna nel 2011 con la bassista Francesca Pizzo alla chitarra e voce e Angelo Casarubbia alla batteria. Entrambi artisti professionisti in altri campi (lei artista visiva e lui fotografo), col tempo suonano strumenti diversi: Francesca torna alla sua vecchia passione, il basso, mentre Angelo passa alle chitarra e tastiera... attualmente un duo ancora attivo e prolifico, si propone live, a volte, in formato trio col batterista del power duo Versailles, Damiano Simoncini.
Sebbene il suono della band si sia evoluto col tempo, permane un tocco tipico fatto di atmosfere cupe e sognanti, caratterizzate dalla voce caratteristica di Francesca.
Qui il nostro articolo di presentazione su di loro.

"MELAMPUS" Ep 2012 Autoprodotto
"ODE ROAD" Lp 2013, Locomotiv Records
"N°7 "Lp 2014 Locomotiv Records/Riff Records
"HEXAGON GARDEN" Lp 2015 Riff Records/ Sangue Disken/ Old Bicycle (con il nuovo set-up)
2016 Nuovo album in registrazione



Picea Conica Forlì 2012-14, PostCore, Noise, Metal, Strumentale

FRIZZINO Chitarra
THEO Batteria
+Paolo IlFaro -general manager

Un duo che nei tre anni di vita si era già fatto notare con il suo mix originale di PostCore. All'uscita del batterista della band, Frizzino ricostruisce un duo, i MARMO (presenti nella nostra compilation, vedi scheda) con Piras alla batteria e in una formula sonora più votata al metal. Paolo il Faro resta anche qui il terzo elemento occulto.

"DEMO 2012" Autoprodotto
"FREESIA" Ep 2013 Autoprodotto
LINK ASCOLTO


Plastic Soldiers Formigine (MO) 2011-2012, Punk

LUCA 'LU' MONTANARI Chitarra e voce
ANDREA ALTIERO       Batteria

Il duo Plastic Soldiers nasce nel 2011 col nome di Toy Soldiers (sempre di soldatini si tratta...) con Luca Montanari alla chitarra e voce e Andrea Altiero alle pelli. Col tempo il batterista viene sostituito da Alberto Lugari e pian piano il gruppo si trasforma in una full band, con Luca che passa al basso. La band è ora attiva nella forma di quartetto punk, con due chitarre all'attivo.
Purtroppo durante la prima formazione a due non è stato registrato nessun formato audio o video, un gran peccato perchè nei pochi live che erano riusciti a fare avevano ricevuto un ottimo riscontro dal pubblico e si era creata una bella magia tra i due musicisti, tutte cose che non ci vengono tramandate...



Articolo ad opera di Giusy Elle


1 commento: